Quando è stato coniato il termine cyberspazio?

Il termine cyberspazio è stato coniato per la prima volta nel 1984 dallo scrittore americano William Gibson nel suo romanzo “Neuromante”. Gibson ha creato questo termine per descrivere un mondo virtuale in cui le persone possono interagire attraverso computer e reti di telecomunicazioni. Il cyberspazio rappresenta quindi lo spazio immateriale della comunicazione virtuale, in cui le persone possono incontrarsi, comunicare e condividere informazioni senza essere fisicamente presenti nello stesso luogo. Il termine è diventato sempre più popolare negli anni ’90, quando l’uso di internet è cresciuto rapidamente e il mondo virtuale ha cominciato a prendere forma.

Lascia la tua valutazione